• 26
  • Gen
  • 0
asma
Author

Asma

Un’analisi che valuta i disturbi dei bambini asmatici sottoposti a cura chiropratica.

Uno studio relativo alle difficoltà di bambini asmatici era condotto su 81 bambini sottoposti a cura chiropratica. Lo scopo di questo studio era quantificare i cambiamenti dei disturbi sperimentati dai soggetti asmatici, prima e dopo un periodo di due mesi di cura chiropratica. Specialisti che rappresentavano una media generale di 6 diversi approcci per correggere le sublussazioni vertebrali, fornirono, in appropriati intervalli, uno specifico questionario sull’asma. I soggetti erano divisi in due gruppi: da 1 ai 10 anni e dagli 11 ai 17 anni.

I genitori completarono il questionario per il gruppo dei più giovani, mentre nell’altro gruppo i ragazzi riportarono da soli la loro percezione dei disturbi. Significativamente la media più bassa dei disturbi era riportata per il 90.1% dei soggetti 60 giorni dopo aver iniziato la cura chiropratica quando la paragonavano alle percentuali pre-cura (p < 0.05) con un effettiva misura di 0.96. Così non c’erano significative differenze tra il gruppo basato sui dati dei genitori ed il gruppo che dava da solo i dati.

Le ragazze, in confronto ai ragazzi, riportavano punti più alti (meno miglioramento) prima e dopo la cura, sebbene una significativa diminuzione nella media dei disturbi veniva riportata in ambedue i generi. Questo suggeriva un effetto clinico più alto nei ragazzi, che era supportato da un effettivo punteggio di 1.2 per i maschi contro lo 0.75 delle femmine. Inoltre 25 degli 81 pazienti (30.9%) sceglieva volontariamente di diminuire il dosaggio dei farmaci mentre era sottoposto alla cura chiropratica. In più le informazioni raccolte dai pazienti rivelavano che oltre 24 pazienti riportavano attacchi d’asma in un periodo di 30 giorni prima dello studio, il numero degli attacchi diminuì in media del 44.9% (p < 05).

Basandosi sui dati ottenuti in questo studio, si è concluso che la cura chiropratica per la correzione delle sublussazioni vertebrali è un sicuro approccio di cura non farmacologico che può anche essere associato alla diminuzione di gravi disturbi relativi all’asma, così come alla diminuzione di attacchi d’asma. Tutto questo suggerisce che si dovrebbe studiare ancora di più la cura chiropratica per provvedere il più efficace trattamento ai bambini asmatici. Gli studi sull’asma mostrano i benefici della chiropratica

Today’s Chiropractic 11/2000: uno studio sull’asma.

L’articolo riferisce che approssimativamente 14 americani muoiono ogni giorno per asma. L’asma è solo una di tre malattie che ha mostrato un incremento della percentuale di morte negli ultimi anni, più del 58% dal 1979. Attualmente le statistiche dicono che 17 milioni di americani soffrono d’asma, così che questa è diventata la più comune e la più costosa malattia negli Stati Uniti. Oggi i costi annuali superano i 13 miliardi di dollari; l’asma causa più ricoveri ospedalieri di bambini rispetto ad altre malattie infantili.

In uno studio erano osservati 47 pazienti per un periodo di due anni. Questi pazienti avevano tutti una diagnosi di asma cronica con un livello di gravità: basso in 11 casi, moderato in 28 e alto in 8 casi. La cura consisteva in specifici aggiustamenti. Il numero delle visite variava da 14 a 44, con 26 durante il periodo di studio. La maggior parte delle persone coinvolte nello studio iniziò la cura con una media di 3 visite a settimana e con un a frequenza che si riduceva dopo 4 o 8 settimane di cura. I risultati erano molto buoni, con tutti i 47 pazienti che mostravano un significativo miglioramento dall’87% al 100%.

I pazienti osservavano miglioramenti sia per quanto riguardava i loro sintomi sia per la diminuzione della frequenza degli attacchi acuti di asma. Persino più impressionante è che tutti i pazienti hanno mantenuto i loro miglioramenti per i successivi due anni.

 

Studio sui benefici della Chiropratica per i casi di asma

Negli ultimi anni l’asma è diventata un disturbo largamente diffuso tra i bambini.Rispetto a 20 anni fa l’incidenza dell’asma è raddoppiata. Il Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie ha stimato nel 1998, circa 17.299.000 persone negli Stati Uniti, o il 6.4% della popolazione, con casi di bambini molto piccoli per il 160%.

Lo stesso Centro (come riportato nel JAMA, 16 Giugnio 1999) ha anche notato che tra 1980 e il 1994 il numero delle persone che soffrivano d’asma era cresciuto del 75%. In una ricerca condotta nel 1996 dal Michigan Chiropractic Council (MCC) un gruppo di dottori ha progettato un test di valutazione per verificare l’efficacia della cura chiropratica, a livello qualitativo e quantitativo, sui bambini con asma. L’alta richiesta di genitori che cercavano un cura alternativa per l’asma era mostrata dallo straordinario interesse per questa ricerca.

Più di 500 genitori chiamarono per provare a coinvolgere i loro bambini in questa ricerca chiropratica. La ricerca, che si è svolta durante i mesi di Maggio e Giugno del 1996, esaminava l’efficacia nella correzione delle cause dell’asma in pazienti dalla nascita fino ai 17 anni di età. La media dell’età dei partecipanti era di 10 anni. “Dopo 30 giorni di cura chiropratica, i pazienti avevano in media solo un attacco, mentre prima di questa ricerca sperimentavano più di 4 attacchi”, racconta il Dr. Bob Graham che ha diretto la ricerca. “I farmaci, che possono essere costosi, erano diminuiti di quasi il 70%. Infine il grado di soddisfazione dei pazienti era di 8.5 su una scala di 10”.

Più di 70 chiropratici di 62 città del Michigan studiarono più di 80 bambini che soffrivano di asma.

Leave a Comment