• 3
  • Feb
  • 0
gravidanza
Author

Gravidanza

L’attuale ricerca offre speranza di sollievo alle donne che soffrono per le loro gravidanze, e la promessa di un parto più veloce e meno doloroso. Scopri come tu o la tua famiglia potete trarre benefici dalla chiropratica. Chiama – 02 5162 1803

È comunemente osservato che il parto sembra essere più semplice per le donne che sono state sottoposte a cura chiropratica durante la gravidanza. Le seguenti ricerche mostrano come i comuni problemi spinali vengono risolti durante le gravidanze (più del 90%) e più di tutto come la Chiropratica sia sicura, efficace e soprattutto un approccio privo di farmaci che è ideale per assicurare la salute ed il benessere sia della mamma che del bambino.

Il ruolo della chiropratica in gravidanza. Vallone S. Int’l Chiropractic Assn. Review Summer 2002. p 47-51.

“Incoraggiando una regolare cura chiropratica e cura della mamma (che comprende buona alimentazione, regolare stretching ed esercizi e gestione dello stress) possiamo migliorare la probabilità del successo di un parto naturale”.

Medicina complementare ed alternativa in gravidanza: un’indagine tra le ostetriche nel North Carolina. Allaire AD, Moos WK, Wells SR. Obstet Gynecol 2000;95(1):19-23

In questa indagine tra 82 ostetriche qualificate, il 93.9% riferiva che raccomandava alle pazienti una cura alternativa per la salute. Il 57.3% indirizzava le donne da un chiropratico.

Pazienti con mal di schiena durante la gravidanza. Brynhildsen J, Hansson A, Persson A, Hammar M. In: Obstetrics & Gynecology, Feb 1998; 91(2): 182-6.

Donne con gravi mal di schiena durante la gravidanza hanno un più alto rischio di sperimentare dolori ancora più gravi alla schiena durante un’altra gravidanza e persino quando non sono incinte. Nota: secondo le linee guida di una Facoltà di Ostetricia e Ginecologia negli Stati uniti, un controllo ginecologico dovrebbe essere una buona abitudine per le donne che sono già state sottoposte ad un parto cesareo. Journal Of The American Osteopathic Association, Feb.1989, Vol.89 No.2, p.164.

Un efficace approccio, privo di farmaci, alle contrazioni premature. Phillips C. ICA Review Oct. 1998.

La Dott.ssa Carol Phillips ha svolto un meraviglioso lavoro integrando la terapia chiropratica cranio-sacrale per sviluppare tecniche capaci di aiutare donne in gravidanza. Usando semplici procedure insegna metodi per aiutare le pazienti ed i loro bambini. Scrive: “Qual è la connessione tra cura chiropratica e gravidanza? Perché così tante donne che ricevono la cura chiropratica durante la gravidanza ci chiedono sempre – come fanno le altre donne a portare avanti una gravidanza senza aggiustamenti?” Questo articolo presenta una semplice procedura che i dottori possono insegnare ai mariti e alle ostetriche per prevenire e correggere ‘uno dei più gravi disturbi associato allo sbilanciamento – le contrazioni premature’.

Travaglio: una possibile soluzione per una situazione dolorosa. Phillips C. ICA Review July/August 1997.

Il 50-75% delle donne in gravidanza prova un acuto mal di schiena che è categorizzato come travaglio. La Dott.ssa Phillips scrive: “molte neomamme pensano erroneamente che l’acuto mal di schiena indichi il momento del parto. Vi assicuro che non è così”. La Dott.ssa Phillips offre un approccio biomeccanico al travaglio; afferma: “il travaglio che inizi con acuti dolori alla schiena non è comunemente riscontrato nelle donne che hanno ricevuto cure chiropratiche e terapia cranio-sacrale durante la gravidanza”. La Dott.ssa Phillips offre un nuovo approccio che aiuterà il bambino a girarsi così da prevenire il travaglio e consiglia metodi chiropratici, che anche dottori e ostetriche possono usare per aiutare la donna a rilassarsi, ridurre la tensione del bacino e permettere che il bambino si giri in una posizione più naturale per il parto.

Iperlordosi lombare: un fattore che predispone alla gestosi. Kanayama N. Maradny EE, Kajiwara Y. et al. European Journal of Obstetrics and Gynecology and Reproductive Biology, 1997;75: 115-121.

Una donna su 200 soffre di gestosi con ipertensione e albumina (proteine nell’ urina) che possono condurre a colpi apoplettici, coma e persino alla morte. Nessuno ne conosce le cause. Gli autori hanno esaminato donne in gravidanza per vedere se esiste una relazione tra disturbi spinali, in particolar modo mal di schiena e gestosi. È stato riscontrato che le donne con minor curva lombare avevano più gestosi. Interessante che è anche stato notato che le donne con una ridotta curva lombare avevano minore flusso di sangue all’arteria iliaca rispetto alle normali donne incinta.

Caso: prematuro travaglio. Cohen Eddy, D.C., F.I.C.A. Chiropractic Pediatrics Vol 1 No. 4 May 1995.

La moglie di un chiropratico ebbe un travaglio prematuro alla trentaduesima settimana di gestazione. Le era stato diagnosticato una grave endometriosi, conseguenza di un’infiammazione ovarica e la informarono che non avrebbe mai potuto partorire e le consigliarono un intervento laparoscopico. La paziente rifiutò l’intervento, andò in ospedale dove il medico voleva iniettarle dell’ossitocina per fermare le contrazioni; l’autore scrive: “Mentre era in ospedale il marito aggiustò la moglie; l’intensità delle contrazioni diminuì. Comunque le contrazioni mantenevano una frequenza di ogni 5 minuti. Lei era aggiustata alla C2 usando la tecnica Toggle; le contrazioni diminuivano notevolmente ed infine scomparvero. La paziente continuò con aggiustamenti settimanali fino al momento del travaglio e partorì alla quarantesima settimana di gestazione senza alcuna complicazione, il neonato venne controllato e aggiustato 20 ore dopo la nascita”.

Alcuni travagli prematuri possono avere una condizione neurologica che risponde alla correzione delle sublussazioni vertebrali. Chiropractic and prenatal reference manual. Peet, JB, The Baby Adjusters, Inc. 1992. Shelburne, VT.

Gli effetti del trattamento chiropratico sulla gravidanza e nel travaglio: studio comprensivo. Fallon J. Proceedings of the world chiropractic congress. 1991; 24-31.

Cambiamenti ormonali che avvengono durante la gravidanza possono cambiare l’aspetto della curva spinale e soprattutto la postura che può influire su tutti gli organi. In questo studio la Dott.ssa Fallon descrive 65 donne che ricevevano la cura chiropratica dalla decima settimana di gravidanza e fino al travaglio e al parto. Queste donne sperimentarono una durata del travaglio significativamente più breve rispetto ad altre donne. Le donne alla loro prima gravidanza che ricevevano cure chiropratiche avevano un 24% di riduzione della durata del travaglio rispetto alle altre donne. Donne che avevano già avuto almeno un parto avevano una media del 39% di riduzione della durata del travaglio rispetto alle altre donne.

Procedure di aggiustamento per pazienti incinte. Esch S., Zachman Z. Chiropractic Technique. May 1991; 3(2): 66-71.

Discussione su tecniche e modifiche necessarie per facilitare gli aggiustamenti spinali delle donne in gravidanza. Gli autori usano cuscini sotto l’addome e piegano le ginocchia per ridurre lo stress sullo schiena.

Mal di schiena durante la gravidanza ed il travaglio. Diakow, PRP, Gadsby, TA, Gadsby JB et al. J Manipulative Physiol Ther Vol. 14, No. 2 Feb. 1991.

Dall’estratto: Un’intervista a 170 pazienti: il 72% con mal di schiena riportava anche dolorosi travagli; il gruppo trattato sperimentava meno dolore durante il travaglio. L’84% delle pazienti che riceveva manipolazione spinale trovava sollievo dal mal di schiena durante la gravidanza. C’era una notevole minore probabilità di un travaglio che partisse dal mal di schiena quando la terapia di manipolazione veniva data durante la gravidanza.

Gli effetti del trattamento chiropratico sulla gravidanza e nel travaglio. Fallon J. New York, NY: Yeshiva University. From 1991, World Chiropractic Congress Abstracts.

La metà di tutte le donne in gravidanza si lamenta con le ostetriche di dolori alla schiena (LeBan et al. 1983). Può essere dimostrato che la cura chiropratica riduce significativamente la durata del travaglio.

Mal di schiena durante la gravidanza. Ostgaard HC, Anderson GBJ. Spine, 1991; 16(4): 432-436.

428 donne incinte che avevano mal di schiena prima della gravidanza e 375 donne incinte che non avevano mai avuto mal di schiena erano visitate a intervalli regolari. Il mal di schiena si verificava con una frequenza doppia nel gruppo con una storia di mal di schiena.

Chiropratica e gravidanza: un’alleanza per il futuro. Fallon J. ICA Review Nov/Dec 1990. Pp. 39-42.

Questo articolo discute le condizioni neurologiche associate con la sublussazione in gravidanza: brachialgia, compressione del plesso brachiale che causa formicolii ed addormentamenti nella spalla e braccio, nevralgia parestetica, compressione del nervo femorale laterale che causa dolore e parestesia alla coscia, dolori intercostali, compressione intercostale che causa dolore che irradia tra le costole, sciatica, compressione del plesso lombare che causa dolori al bacino e/o alle gambe, dolore al coccige, separazione della sinfisi pubica che causa dolori, sindrome del tunnel carpale, compressione del nervo mediano, paralisi facciale, compressione dei nervi facciali che causano la paralisi, neurite traumatica, deficit motorio a livello L5, S1 e S2 dopo il travaglio.

Cura chiropratica durante la gravidanza. Webster L, Today’s Chiropractic Sept/Oct 1989.

Il Dott. Webster scrive: “Forse la migliore testimonianza dell’efficacia della cura chiropratica durante la gravidanza può essere la sintesi delle mie personali esperienze quando ero studente al Logan College. Durante la prima gravidanza di mia moglie, lei riceveva regolare cura chiropratica; durante la seconda gravidanza no (dovuto al fatto che io ero oltreoceano). Il suo medico (che incidentalmente era anti-chiropratico) affermò – odio ammetterlo ma posso dire che differenza c’è. Puoi trovare qualcuno che ti fornisca una cura chiropratica?”

Gravidanza e cura chiropratica. Penna M, American Chiropractic Association Journal of Chiropractic. Nov. 1989 p.31.

Dalla sintesi: “Aggiustamenti regolari possono rendere la gravidanza meno stressante ed il parto più semplice. Il trattamento chiropratico può essere eseguito sicuramente fino al giorno del parto”.

Dolori del travaglio: correlazione con dolori mestruali e acuto mal di schiena prima e durante la gravidanza. Melzack R, Belanger E. Pain, 1989; 36:225-229.

Riflessi viscerosomatici possono essere responsabili del mal di schiena durante il parto. Il mal di schiena era significativamente correlato ai dolori del travaglio. Sia il dolore mestruale che un maggiore dolore possono derivare dallo stesso meccanismo. Mal di schiena durante la gravidanza. Berg. G. et al. Obstetrics Gynecology, 1988;71:71-75. La disfunzione sacroiliaca è comune in gravidanza ed è provato che gli aggiustamenti aiutino.

Mal di schiena in gravidanza. Fast A et al Spine 1987 12(4): 368-371.

Uno studio su 200 donne, a New York , indicava che il 56% soffriva di mal di schiena durante la gravidanza e il dolore era più frequente dal quinto al settimo mese. Le ricerche mostrano che donne in gravidanza sotto cura chiropratica possono avere gravidanze e parti meno dolorosi. American Medical Association records released in 1987 during trial in U.S. District Court Northern Illinois Eastern Division, No. 76C 3777. Irvin Hendryson, membro del consiglio di amministrazione dell’Associazione Medica Americana, condusse uno studio che mostrava che donne incinte che ricevevano aggiustamenti chiropratici nei primi 3 mesi di gravidanza erano capaci di portare a termine la gravidanza con meno dolori. Questa informazione non passò mai attraverso i media. Nel frattempo l’Associazione Medica Americana attaccava la chiropratica come ‘non scientifica e pericolosa’. Esperti dottori affermano che servono meno antidolorifici durante il parto se le pazienti erano sottoposte a cure chiropratiche. Freitag, P. Expert testimony of Pertag, M.D., Ph.D. comparing results of two neighboring hospitals. U.S. District Court Northern Illinois Eastern Division, No. 76C 3777, May 1987. È stata svolta una ricerca in cui erano fatti aggiustamenti chiropratici alle donne in gravidanza; questa rivelò che la necessità di antidolorifici durante il parto era ridotta della metà. L’ l’Associazione Medica Americana annullò la ricerca perché mostrava l’efficacia della chiropratica.

Procedure ostetriche – part 11 Tyler R., Digest of Chiropractic Economics, March/April, 1983, 25(5): 18-19.

Nell’ultimo trimestre di gravidanza, specialmente nell’ultimo mese quando le probabilità di difficoltà e i dolori sono più grandi, la frequenza delle visite chiropratiche può aumentare a 3 volte a settimana. Cura chiropratica per le pazienti incinte. Moore P. Digest of Chiropractic Economics. May/June, 1983, 25(6): 60-61. “La frequenza delle visite delle pazienti incinte non dovrebbe variare drasticamente dalle normali procedure”. Effetti della pressione applicata alla zona toracica (placebo) vs area lombare (trattamento osteopatico manipolativo) per inibire la lombalgia durante il travaglio. Guthrie R, Martin R. Journal of The American Osteopathic Association, Dec. 1982, Vol. 82 No. 4, pp.247-251. Dall’estratto: In uno studio su 500 donne durante il parto, 352 sperimentavano dolore nell’area lombare, un’incidenza del 70.4%. Una delle più interessanti scoperte era l’associazione del mal di schiena durante il travaglio e un’anormale posizione del feto. Pressione all’area lombare per inibire il dolore lombare riduce la necessità di antidolorifici e tranquillanti.

Terapia manuale ortopedica nella cura ostetrica. Journal of the American Osteopathic Association Vol 74, March 1975, Wentling, P.

“In passato avevo fatto nascere più di 6000 bambini. Ogni madre aveva ricevuto manipolazioni osteopatiche. Specificamente io agivo nella zona sacro-iliaca, tenevo il bacino allineato e allentavo le tensioni. Sapevo che questo avrebbe facilitato il parto”.

Qual è il ruolo della manipolazione osteopatica nelle cure ostetriche? Per pazienti normali? Per pazienti con problemi (es. tossiemia in gravidanza)? Fedlman H. Journal Of The American Osteopathic Association, Nov. 1974,Vol.74, p. 194.

“Gli aggiustamenti fanno sentire le pazienti più tranquille e più vicine al dottore, e il lavoro con le mani simbolicamente rappresenta il prendersi cura dei rapporti impersonali della società di oggi”.

Qual è il ruolo della manipolazione osteopatica nelle cure ostetriche? Per pazienti normali? Per pazienti con problemi (es. tossiemia in gravidanza)? Hampton D. Journal of The American Osteopathic Association, Nov.1974, Vol.74, p. 192.

Gli aggiustamenti mantengono l’allineamento della struttura di una donna incinta per far si che si muova liberamente e normalmente. Ciò permette un libero flusso dei fluidi del corpo e un normale funzionamento delle vene. Durante gli ultimi 6 mesi di gravidanza, la crescita del feto e l’espansione dell’utero spesso si fissano sull’osso sacro e può essere raggiunto il sollievo dalla nausea…gli aggiustamenti permettono una gravidanza più leggera ed un parto con meno dolori. Anche il ritorno della madre allo stato di salute pre-parto è accelerato dagli aggiustamenti. L’aggiustamento ha un ruolo anche nella prevenzione e nella cura della tossiemia.

Sindrome della gamba corta in ostetricia e ginecologia. Sicuranza BJ, Richards J, Tisdall, LH American J of Obstetrics and Gynecology. May 15, 1970. pp.217-219.

Delle 63 donne con queste sindrome, il 90% ha raggiunto un grande sollievo con la terapia osteopatica.

Lesioni cervicali nella stenosi congenita del piloro. Decker, CE, Western Osteopath, 1928 (Feb.) 22:7-9.

Una donna al suo sesto mese di gravidanza iniziò a vomitare, in maniera sistematica. Non era riscontrata tossiemia- urine, pulsazioni, pressione sanguigna…era tutto normale. Gli esami rivelarono una sublussazione sinistra all’asse, venne corretta. Il vomito cessò immediatamente e non si ripresentò.

Lesioni vertebrali e gravidanza negli animali. Burns, L. Journal of The American Osteopathic Association Vol. 23 No. 3 November 1923. From the paper (p.157).

La Dott.ssa Whiting, del Sud Pasedana, ha riportato in diversi articoli e pubblicazioni persino gli effetti di lesioni vertebrali in gravidanze e travagli. Riporta molte gravidanze normali seguite da normali travagli e bambini normali in donne che non avevano lesioni vertebrali, ma riporta anormali gravidanze seguite da normali travagli in alcuni casi con lesioni lombari o dorsali riscontrate con esami. La Dott.ssa Jeanette Bolles, riferisce di diverse famiglie in cui non erano nati bambini fino alla correzione di una lesione lombare, e la gravidanza spesso seguiva la correzione. Il Dott. Fish riporta un caso interessante. Dopo 4 anni di sterilità, la correzione di una lesione che coinvolgeva l’osso dell’anca e la quinta vertebra lombare fu seguita da un’abbastanza normale gravidanza. La paziente rimase incinta due settimane dopo la correzione.

Leave a Comment