• 3
  • Feb
  • 0
mal di testa
Author

Mal di testa

Studi sul mal di testa ed emicrania, dimostrano significativi miglioramenti con la cura chiropratica. Scopri come tu o la tua famiglia potete trarre benefici dalla chiropratica. Chiama – 02 5162 1803

Esperti riconoscono la chiropratica come cura per il mal di testa…

“Siamo stati capaci di unire insieme varie spiegazioni scientifiche su come la struttura del collo causi il mal di testa… I chiropratici è da anni che lo stavano dicendo”. Peter Rothbart, M.D., F.R.C.P.C North American Cervicogenic Headache Society “Le radiografie mostrano connessioni tra il rachide cervicale e la tensione tipica del mal di testa”.

Arata Nagasaw, M.D. Ricercatore Medica- Giappone “Una delle ricerche più esaurienti su pazienti che soffrono di emicrania, nell’arco di 50 anni, ha scoperto che persone che ricevevano cure chiropratiche mostravano un miglioramento o la guarigione in una media di 72-90%”. Ricerche condotte dal Dr. Stuart Wight Edinburgo, Scozia “Ero sorpreso dei risultati ottenuti dalla cura chiropratica per i miei mal di testa.

Come neurologo sono consapevole di molte cause di mal di testa che richiedono cure farmacologiche o neurologiche ma non sapevo che la chiropratica potesse offrire risultati così eccezionali…” Gary Gerard, M.D., Professore di Neurologia Published in the ACA Journal, December 1991 Journal of the American Medical Association (JAMA), 1998

Studi su Mal di testa che migliorano con la cura chiropratica

In un giornale su terapie di manipolazione e cure fisiologiche del Settembre 2001, vi era una ricerca sull’efficacia della cura chiropratica in pazienti affetti da mal di testa cronico. I dati per questo studio erano stati raccolti durante nove ricerche che avevano coinvolto 683 pazienti che soffrivano di mal di testa cronico. In questo studio gli aggiustamenti chiropratici erano paragonati ai massaggi e alle cure farmacologiche per un sollievo immediato nelle 6 settimane successive al primo mese di cura chiropratica. Non erano presi in considerazione i benefici a lungo termine.

I risultati mostravano che il gruppo che aveva ricevuto la cura chiropratica stava meglio rispetto a quello che aveva ricevuto la cura di massaggi. Anche il gruppo sottoposto a farmaci mostrava comunque sollievo; la quantità degli effetti collaterali nel gruppo sottoposto a farmaci era considerevolmente più alta che nel gruppo sottoposto a cura chiropratica; questa differenza dava decisamente un grande vantaggio alla chiropratica rispetto ai farmaci. Secondo le ricerche, il costo economico dei mal di testa è elevato, con miliardi spesi ogni anno per produttività persa e per le cure.

Una ricerca ha anche notato che comunemente erano degli specialisti che curavano le persone con mal di testa. Recentemente, comunque, stanno aumentando le terapie prive di farmaci o cure alternative. Una ricerca dell’università di Harvad del dr. Eisenberg riportava che una delle più comuni cure alternative trovata per i mal di testa era la chiropratica. Questo studio conferma ciò che la maggior parte dei chiropratici e dei loro pazienti sanno già, che la chiropratica è una delle vie di guarigione più efficaci per chi soffre di mal di testa.

Manipolazione al rachide cervicale per brussismo cronico durante il sonno, mal di testa e dolore cervicale nei bambini. Knutson, G.J, Manipulative Physiol Ther Vol 26 No. 6 , Lug/Agosto 2003.

Questo è il caso di una bambina di 6 anni con brussismo cronico (causato da un’anormale dentatura logorata), mal di testa al mattino e dolore al collo. Vennero eseguiti aggiustamenti al rachide cervicale usando la vertebra atlante come punto di contatto. Si è verificato un completo sollievo dei sintomi cronici con l’eliminazione delle anormali articolazioni e problemi strutturali.

Mal di testa occipitali causati dalle articolazioni laterali delle prime due vertebre cervicali. Aprill C, Axinn MJ, Bogduk N. Cephalalgia 2002 Feb;22(1):15-22

Le prime due vertebre cervicali sono capaci di causare dolore occipitale, ma pochi studi clinici hanno considerato ciò come origine dei mal di testa… I pazienti che presentavano un dolore occipitale sono stati differenziati in blocchi di diagnosi sulle loro articolazioni, se manifestavano caratteristiche cliniche che presupponevano l’origine del loro dolore a livello C1-2. Su 34 pazienti esaminati, 21 hanno ottenuto un completo sollievo dai loro mal di testa, mostrando che non è raro che le vertebre C1-2 siano l’origine di dolori occipitali, [21/34 = 62%]. Le caratteristiche cliniche usate per selezionare i pazienti per blocchi, comunque, avevano una precedente stima positiva solo del 60%.

Una ricerca su terapie di manipolazioni spinali chiropratiche per emicrania. Tuchin PJ, Pollard H, Bonello R. Journal of Manipulative and Physiological Therapeutics, Feb. 2000:23(2), PP.91-5.

Questa era una ricerca svolta nell’arco di tempo di 6 mesi su 127 persone che soffrivano di emicrania, metà di loro ricevevano diversificati aggiustamenti chiropratici. L’altra metà era un gruppo di controllo. I soggetti nel gruppo con aggiustamenti mostravano statisticamente un significativo miglioramento della frequenza dell’emicrania, della durata del mal di testa, disagi e uso di farmaci. Dopo 2 mesi il 22% di quelli sottoposti a cura chiropratica riportò una riduzione di emicrania di più del 90%. Circa il 50% riportava importanti cambiamenti della gravità degli episodi di emicrania.

Studio: trattamenti comportamentali e fisici per tensione e mal di testa cervicogenito. McCrocy D and Gray R Duke University. 2001.

Questa ricerca dell’università di Duke paragona l’efficacia dei farmaci e di altre terapie per il più comune mal di testa – quello cervicogenito. La ricerca attesta che la chiropratica è più efficace per il mal di testa (sia per la frequenza che per la gravità) rispetto ad altre terapie e che è migliore alle terapie farmacologiche, fornendo risultati notevolmente maggiori a lungo termine.

Emicrania. Bofshever, H. International Chiropractic Pediatric Newsletter Jan/Feb 2000

Una ragazzina di 10 anni con gravi e croniche emicranie (6 volte in una settimana per 3 anni) non poteva andare a scuola a causa della sua condizione. Era in cura con un neurologo in un ospedale pediatrico. L’esame chiropratico rivelò sublussazioni a livello C1-C2. I mal di testa migliorarono dopo i primi 3 aggiustamenti (una settimana) e la ragazzina smise di prendere il PeriactinT prescritto dal pediatra. Dopo la terza settimana ritornò a scuola ed iniziò a prendere lezioni di danza per la prima volta, “ ed adesso ha iniziato di nuovo a sorridere”. Alla fine della quinta visita poteva condurre una vita sana e normale per una bambina della sua età.

Basi anatomiche per l’efficacia della manipolazione spinale per curare i mal di testa. Hack, GD Astratto dalla 15° conferenza annuale sul rachide cervicale. Nov. 21-22, 1998. CRJ, Vol. VI, No. 1, Spring 1999.

Questo articolo è dello stesso dottore del team che ha scoperto la relazione muscolare tra il collo e la pachimeninge (membrana che avvolge l’encefalo). L’autore scrive: Un crescente corpo di studi riguarda i mal di testa come patologia relativa al rachide cervicale ed un numero di prove cliniche hanno dimostrato che la manipolazione spinale chiropratica diretta al collo è importante per curare i mal di testa.

Mobilità della colonna vertebrale. Grieve GP (1984) Churchill Livingston, London/New York, 4th edition, 22-23.

Tutti coloro che sono esperti di manipolazioni vertebrali possono riportare numerosi esempi di emicranie, vertigini, disturbi visivi, pressione retro-orbitale, disfagia, raucedine, pesantezza degli arti, parestesia. Restrizioni nell’apparato respiratorio, nausea addominale e sciatica si stavano risolvendo grazie al trattamento manuale o meccanico della colonna vertebrale.

Medicina alternativa negli Stati Uniti. Eisenberg, DM et al., NEJM 28 May 1993. Pp.246-252.

Il 27% degli Americani che ricorre a cure alternative lo fa per trovar sollievo al mal di testa.

L’efficacia della manipolazione spinale, dell’ amitriptyline e della combinazione di entrambe le terapie per la cura dell’emicrania. Nelson CF, Bronfort G, Evans R, et al. Journal of Manipulative and Physiological Therapeutics, October 1998: Vol. 21, No. 8, pp 511-19.

Questo studio ha comparato la relativa efficacia di curare l’emicrania con chiropratica, antidepressivi/ amitriptyline (Elavil), e con la combinazione della cura farmacologica e di quella chiropratica. Pazienti sottoposti solo alla cura chiropratica mostravano un significativo miglioramento, in confronto a quelli a cui venivano dati potenti farmaci (senza effetti collaterali). L’indice dei mal di testa, da un diario tenuto da ogni paziente, mostrava che la chiropratica aveva ridotto la gravità e la frequenza dei mal di testa così bene o meglio delle terapie combinate o della sola amitriptyline, ad ogni stadio della ricerca.

Complesso di disturbi patofisiologici nei mal di testa cervicogeniti ed indicazioni terapeutiche. Martelletti P, LaTour D, Giacovazzo, M Journal of the Neuromusculoskeletal System 1995; 3:182-7.

Pazienti a cui era stato diagnosticato un mal di testa cervicogenito (mal di testa che sorge a causa della struttura del collo) e che hanno ricevuto cure chiropratiche. I pazienti riferiscono i loro miglioramenti.

Cura chiropratica ad una ragazza di 13 anni con mal di testa e dolore al collo. Hewitt, EG, Portland, Oregon. Proceedings of the National Conference on Chiropractic and Pediatrics. Oct, 1993 Palm Springs, CA. Pub. International Chiropractors Assoc., Arlington, VA.

Questo caso descrive una ragazzina di 13 anni che aveva sofferto di gravi mal di testa e dolore al collo per 5 anni. In seguito ad una serie di trattamenti chiropratici per un periodo di 2 volte a settimana, i suoi disturbi erano risolti.

Incidenza di una piccola gobba posteriore a livello della vertebre atlante nei casi di emicrania e mal di testa cervicogenito. Wight S, Osborne N, Breen AC. Journal of Manipulative and Physiological Therapeutics, Jan. 1999; vol. 22, no. 1, pp 15-20.

C’è una comune variazione strutturale della vertebre atlante chiamata ‘ponticulus posticus’ (conosciuta anche come foramen arcuale o anomalia di Kimmerle). Alcuni ricercatori hanno studiato la relazione tra questa condizione ed i sintomi di mal di testa in 895 pazienti per la prima volta da un chiropratico. I pazienti avevano emicrania con aura (classica emicrania), emicrania senza aura (comune emicrania), mal di testa cervicogenito, solo dolore al collo e altri problemi. Gli autori hanno trovato una significativa correlazione tra il ponticulus posticus e l’emicrania senza aura. Spiegano che dal momento che il ponticulus posticus è intimamente attaccato alla membrana atlanto-occipitale (dove la spina dorsale incontra il cranio), e questa membrana a sua volta è attaccata alla pachimeninge (l’estrema protezione del cervello e del midollo spinale), piccole tensioni esercitate su essa possono provocare atroci mal di testa.

Una serie di casi di cambiamenti di emicrania a seguito di una terapia di manipolazioni. Tuchin PJ. Australasian Chiropractic & Osteopathy, Nov. 1997; 66(3), pp. 85-91.

Questo articolo discute 4 casi di emicrania che hanno risposto in maniera eccezionale agli aggiustamenti chiropratici. Molti sintomi riportati erano del tutto eliminati o sostanzialmente ridotti. La media della frequenza degli episodi era ridotta del 90% con la durata di ogni mal di testa diminuita del 38%; abbandono dell’uso dei farmaci del 94%. Erano ridotti anche altri sintomi associati con emicrania, inclusi: nausea, fotofobia e fonofobia.

La valutazione del sistema Toftness di aggiustamento chiropratico per i soggetti con mal di schiena cronico, mal di testa cronico, o dismenorrea. Snyder, BJ, Sanders, GE Chiropractic Technique, 1996;8:3-9.

Questo è uno studio di 24 soggetti con mal di schiena cronico, 19 con mal di testa cronico e 26 con dismenorrea, sottoposti agli aggiustamenti di Toftness o interventi placebo. Gli aggiustamenti portarono un significativo beneficio, mentre gli altri non migliorarono.

Mal di testa infantile cronico curato con Inderol a lungo termine prima che con cure chiropratiche. Haney, VL, Colorado Springs, CO. Proceedings of the National Conference on Chiropractic and Pediatrics. Oct, 1993 Palm Springs, CA. Pub. International Chiropractors Assoc., Arlington, VA

Una ragazzina di 11 anni aveva una storia di otto anni di gravi emicranie e per quattro anni aveva preso 20 mg di Inderol al giorno. I mal di testa rendevano inabile la ragazzina circa 2 volte a settimana, malgrado il farmaco. La bambina era stata coinvolta in un incidente a 18 mesi, ed il primo noto mal di testa si era verificato all’età di tre anni. Radiografie cervicali, dorsali e lombari rivelarono iperlordosi cervicale, sublussazione a livello di C1-C2 e dis-allineamento del bacino. La correzione fu fatta usando diversificati aggiustamenti. Il disturbo del grave mal di testa venne risolto. Radiografie di controllo mostrarono che c’era stata una diminuzione delle curve dorsali e lombari. Presto fu tolto anche l’Inderol.

Gli effetti della manipolazione spinale nel curare i mal di testa cervicogeniti. Nilsson N, Christensen HW, Hartvigsen J. Journal of Manipulative and Physiological Therapeutics, 1997; 20:326-330.

Questa è una prova di controllo casuale eseguita all’università di Odense, Danimarca, da chiropratici e medici generici. Su 53 pazienti che soffrivano di frequenti mal di testa, 28 ricevevano manipolazioni cervicali 2 volte a settimana per 3 settimane. Gli altri 25 ricevevano terapie laser a basso livello nella zona cervicale inferiore e massaggi nella zona cervicale superiore e nell’area dorsale, anche loro 2 volte a settimane per 3 settimane. L’uso di analgesici diminuì del 36% nel gruppo di manipolazioni, ma non era cambiato nell’altro; questa differenza era statisticamente significativa. La durata del mal di testa diminuì del 69% nel primo gruppo in confronto al 37% nel secondo gruppo. Infine l’intensità del mal di testa diminuì del 36% nel gruppo che riceveva manipolazioni, contro il 17% del secondo gruppo; tutto ciò era molto significativo.

Manipolazione spinale vs Amitriptyline per la cura di mal di testa cronico. Boline PD, Kasaak K, Bronfort G, Nelson C, Anderson AV, Journal of Manipulative and Physiological Therapeutics 1995; 18: 148-154.

6 settimane di terapia farmacologica erano comparate a 6 settimane di aggiustamenti chiropratici. La cura farmacologica era considerata leggermente più efficace della chiropratica, ma l’82%dei pazienti aveva effetti collaterali che includevano: sonnolenza, aumento di peso e labbra secche. Problemi cardiaci e glaucomi erano anche associati all’uso di amitriptyline. I pazienti con cura chiropratica non avevano effetti collaterali a parte un leggero indolenzimento del collo nelle prime due settimane, che solo il 5% dei pazienti riportava. Dopo 4 settimane, la chiropratica e il medicinale erano sospesi in entrambi i gruppi. I pazienti che usavano il medicinale iniziavano ad avere di nuovo mal di testa, mentre il gruppo chiropratico continuava ad avere sollievo dal mal di testa, così come aveva più energia e vitalità rispetto all’altro gruppo.

Uno studio di controllo di manipolazioni in caso di emicrania. Aust and New Zealand Journal of Medicine 1978;8:589-593. Parker GB, Tupling H, Pryor D.

Erano studiate: manipolazioni chiropratiche, manipolazioni eseguite da medici e fisioterapisti e procedure di mobilità dei fisioterapisti. 85 pazienti ricevevano 2 manipolazioni a settimana per 2 mesi, alla fine dello studio tutti e tre i gruppi mostravano significativi miglioramenti nella frequenza, intensità e durata degli episodi di emicrania.

Disturbi funzionali della colonna vertebrale nei bambini. Lewit K. Manuelle Therapie, J.A. Barth, Leipzig, 1973. Chap.2.7. Pp.50-54.

In un totale di 57 casi di bambini con emicrania, 48 avevano risultati eccellenti con la terapia di manipolazione. Disturbi funzionali nei bambini possono manifestarsi come: disturbo del sonno, meno appetito, problemi fisici o dismenorrea e può non esserci mal di schiena. Esami sui bambini rivelarono sublussazioni nel bacino nel 40% di tutti i bambini in età scolare, rigidità cervicale nel 15.8%. Dopo le manipolazioni, raramente i problemi ritornavano. Gli effetti della manipolazione (tecnica toggle recoil) per mal di testa con disfunzione delle articolazioni cervicali, studio pilota. Whittingham, W, Ellis WB, and Molyneux TP, J. Manipulative Physiol Ther, July/August 1994, 17(6): 369-375. 26 pazienti (16 uomini e 10 donne) avevano mal di testa cronico con disfunzione delle articolazioni cervicali. Nella maggior parte dei casi (24 su 26) era riportata una significativa riduzione della gravità e frequenza del mal di testa.

Cura chiropratica per una bambina di 13 anni con mal di testa e dolore al collo. Hewitt EG. Journal of the Canadian Chiropractic Association, Sept. 1994; 38(3): 160-162.

I pazienti avevano avuto trauma al collo facendo ginnastica. Una ragazzina di 13 anni soffriva di continui mal di testa e dolore al collo da 5 anni. Lei descriveva quei dolori come lancinanti e pressione acuta, di solito avvenivano una volta a settimana e duravano circa un’ora. Aveva perso una settimana di scuola. Alla sua famiglia era stata consigliata una visita chiropratica. Dopo 4 aggiustamenti chiropratici in due settimane, il suo mal di testa e dolore al collo era risolto. Alla quarta settimana di controllo era libera dai dolori.

Cura chiropratica per bambini con mal di testa: cinque casi. Anderson-Peacock, ED, Journal of Clinical Chiropractic Pediatrics, 1996 1(1) 1996:18-27.

In uno studio chiropratico vennero portati 5 bambini con diversi tipi di mal di testa. In ogni caso, erano presenti sublussazioni spinali. Dopo aver ridotto queste sublussazioni con gli aggiustamenti, i principali disturbi dei bambini erano risolti. Terapie aggiuntive (istruzioni sulla dieta, postura ed esercizi) non vennero date fino a quando i mal di testa non cessarono. Perciò si intuì che la riduzione dei mal di testa potevano essere dovuti al ripristino delle funzioni del sistema nervoso grazie agli aggiustamenti.

Cura chiropratica nei casi di emicrania infantile. Proceedings of the National Conference on Chiropractic and Pediatrics 1994, p. 85-90. As abstracted by Masarsky Cs. Headache and Torticollis (Research review) ICA International Review of chiropractic 1995; 51(1): 45-47.

Questo è il caso di un bambino di 10 anni con emicrania da 3 anni. Durante il primo mese di cura chiropratica, era riferito che aveva solo due episodi ma no di totale emicrania.

Ragazzino di 13 anni con mal di testa, depressione, perdita dell’appetito, nausea, generale debolezza muscolare, capogiri e sensibilità alla luce ed al rumore. Caso riportato in uno studio chiropratico pediatrico. Esch, S. ACA J of Chiropractic December 1988.

Caso di un bambino di 13 anni con difficoltà respiratorie dalla nascita (parto in casa senza complicazioni). Era stato allattato con difficoltà. Il bambino si presentò con considerevole dolore, indossava occhiali scuri e auricolari per compensare la grande sensibilità al suono ed alla luce. Una settimana prima si era fatto male giocando a football. I dottori gli avevano prescritto antidolorifici. Era stato in ospedale ed in trazione senza alcun miglioramento. Esami chiropratici e radiografie mostrarono un dis-allineamento a destra di C1 con una rotazione a destra di C2. Dopo i primi aggiustamenti il ragazzo poteva tornare a casa senza indossare occhiali da sole e per la prima volta mostrava interesse per il cibo. Ritornò dicendo che si sentiva meglio di quanto si fosse mai sentito nelle ultime sei settimane.

Un approccio olistico per gravi sintomi di mal di testa in una paziente che non rispondeva ad una terapia manuale localizzata. Stude, DE and Sweere, JJ. Journal of Manipulative and Physiological Therapeutics 1996; 19:202-7.

Caso di una donna che soffriva di gravi emicranie senza trovare sollievo dalla cura farmacologica o dagli aggiustamenti cervicali chiropratici. La paziente che soffriva di gravi mal di testa indifferenti al trattamento localizzato nella zona cervicale, aveva ricevuto aggiustamenti spinali chiropratici. Dopo la cura la paziente riferì di non essere più stata in ospedale e, dopo un anno di controlli, la media di analoghi dolori era diminuita.

Trattamento chiropratico per episodi cronici in soggetti maschili. Mootz RD, Dhami MSI, Hess JA, et al. Journal of the Canadian Chiropractic Association, 1994; 38(3): 152-159.

10 uomini dai 18 ai 40 anni con una storia di mal di testa cronico negli ultimo 6 mesi, che si verificava una volta a settimana, erano stati visitati al Palmer College of Chiropractic-West Outpatient clinic. Il primo trattamento aveva terapie diversificate. I risultati mostravano una diminuzione di oltre il 50% nella frequenza e durata dei mal di testa. Significava che cambiava la scala di intensità del dolore.

Mal di testa in seguito a colpi di frusta. Kreeft, J. In Spine: State of the art reviews: Cervical Flexion-Extension Whiplash Injuries, Sept. 1993, p. 395

Era segnalata una relazione tra colpo di frusta e mal di testa.

Trauma del rachide cervicale come causa di mal di testa cronico. Braaf M. & Rosner SJ. Trauma, 1975, 15:441-446.

Veniva riscontrata una connessione tra rachide cervicale e mal di testa cronico.

Risultati di manipolazioni nel curare emicranie infantili. Hippocrates, 1963, pp. 308-316.

Bambini con emicrania rispondevano bene alle manipolazioni.

Chiropratica per emicrania con aura. Lenhart, L.J. JNMS 1995: 3 (10: 20-26).

Viene discusso un caso di emicrania. L’autore fornì un grande numero di test per rendere obiettiva la sua cura. Il paziente continuava a migliorare 2 mesi dopo gli aggiustamenti cervicali.

Mobilità del rachide cervicale nei mal di testa cronici. Turk Z. & Ratkolb O. Manuel Medizin, 1987:15-17.

La manipolazione spinale era considerata una terapia di successo per il mal di testa.

Problemi nelle curve spinali e disturbi viscerali in relazione. Ussher NT. California and Western Medical Journal, 1933, 38:423.

Ussher ha scritto che le anormalità spinali potrebbero causare problemi viscerali e che una radiografia potrebbe essere un aiuto nel diagnosticare una connessione della colonna vertebrale con gli organi interni. Ussher sostiene “un approfondito esame neurologico della colonna vertebrale” come parte di una diagnosi differenziale.

Manipolazione spinale e mal di testa di origine cervicale. Vernon HT. JMPT,1989,12:455-468

Era discusso il meccanismo di mal di testa cervicali.

Diagnosi e trattamento di dolori temporo-mandibolari, mal di testa, dolore al collo e sintomi asmatici nei bambini. Gillespie BR, Barnes JF, J of Craniomandibular Practice, Oct. 1990, Vol 8, No. 4.

Da un estratto. Patologici stiramenti nei tessuti possono essere una delle principali cause di mal di testa, dolori al collo, infezioni alla gola, otiti, sinusiti ed asma.

Terapia di manipolazione nelle cure chiropratiche per il mal di testa: uno studio retrospettivo e in prospettiva futura. Vernon H. J Manipulative Physiol Ther, 1982; 5:109-112.

Discute il meccanismo del mal di testa e la salute del rachide cervicale.

Mal di testa nell’area occipitale; statistiche dei risultati delle cure per il mal di testa causato da problemi alle vertebre. Droz JM, Crot F. Swiss Annals Vlll, 1985; 127-36.

322 pazienti ricevevano una media di 8.6 aggiustamenti chiropratici. L’80% aveva risultati eccellenti (non più dolore) e buoni (abbastanza sollievo) con 10 che riportavano un 75% di diminuzione del dolore.

Aggiustamenti chiropratici per trattare disturbi viscerali. Jamison JR, McEwen AP, Thomas SJ. J Manipulative Physiol Ther, 1992; 15:171-180.

Questo era un sondaggio tra chiropratici in Australia. Più del 50 % dei chiropratici affermava che l’asma rispondeva agli aggiustamenti; più del 25% notava che gli aggiustamenti potevano portare beneficio ai pazienti con dismenorrea, indigestione, costipazione, emicrania e sinusite.

Trattamenti chiropratici per episodi cronici di mal di testa in soggetti maschili. Mootz, RD, Dhami MSI, Hess JA, et al. Journal of the Canadian Chiropractic Association, September 1994; 38(3): 152-159.

11 uomini tra i 18 e i 40 anni che soffrivano di mal di testa erano sottoposti a cura chiropratica. I pazienti riportavano una consistente e significativa riduzione nella frequenza e durata dei mal di testa. Comunque l’intensità dei mal di testa in questo gruppo era cambiata. Gli aggiustamenti effettuati erano diversificati e includevano terapia miofasciale trigger point ed impacchi di acqua calda.

Le ricerche mostrano un miglior sistema immunitario grazie alla chiropratica.

Fonte: New York’s Preventive Medicine Institute Nel 1986, Ronald Pero, collaborava con Joseph Flesia, presidente dei direttori della Chiropractic Basic Science Research Foundation. Grazie ad una notevole borsa di studio, iniziarono un progetto di ricerca all’Università di Lund, in Svezia. Utilizzando i test di Pero per misurare la resistenza ai pericolosi agenti chimici ambientali, ipotizzarono che le persone malate di cancro avrebbero una reazione immunitaria soppressa per un tale carico di tossine. Invece le persone in salute e le persone che ricevono cure chiropratiche dovrebbero avere una reazione relativamente potenziata. Esaminando 107 individui che avevano ricevuto a lungo cure chiropratiche, il team del dr. Pero giunse ad alcune sorprendenti scoperte. Tutti i pazienti erano ‘geneticamente normali’, cioè non avevano ovvie ragioni genetiche per una resistenza maggiore o più grande sensibilità alle malattie. Alcune differenze, comunque, dipendevano da fattori ambientali e terapeutici. I pazienti avevano anche risorse immunitarie più grandi del 200% rispetto a persone non sottoposte a cure chiropratiche e del 400% in confronto a persone affetti da cancro o altre malattie. Sorprendentemente, malgrado l’ampia gamma di età in questa ricerca, le risorse immunitarie non mostravano alcuna diminuzione con l’età, erano uniformi per tutto il gruppo. Il Dr. Pero concluse che “la chiropratica può ottimizzare qualsiasi capacità genetica tu abbia” così da poter combattere gravi malattie. Affermò: “sono davvero eccitato nel costatare che nonostante gli interventi chimici…questo specifico gruppo di pazienti mostrava una grande risposta…questi cambiamenti dipendono dalla cura chiropratica”.

“Il medico del futuro insegnerà ai suoi pazienti a prendersi cura del corpo grazie a una corretta nutrizione, svelando loro quali sono le cause delle malattie e come prevenirle”

– Thomas Edison

Leave a Comment