• 3
  • Feb
  • 0
Sindrome del tunnel carpale
Author

Sindrome del tunnel carpale

L’attuale ricerca dimostra significativi miglioramenti con la Sindrome del tunnel carpale grazie alla cura chiropratica. Scopri come tu o la tua famiglia potete trarre benefici dalla chiropratica. Chiama – 02 5162 1803

 

La sindrome del tunnel carpale può colpire chiunque

Oggi tutti possono essere colpiti dalla sindrome del tunnel carpale, ma particolarmente le persone che fanno lavori o attività ricreative che richiedono un uso ripetuto delle mani e dei polsi (ad esempio lavori d’ufficio, lavori qualificati, tennis, golf e persino il lavoro a maglia). I medici comunemente prescrivono medicinali antinfiammatori, che si dimostrano inefficaci nella maggior parte dei pazienti e causano effetti collaterali dannosi in altri. La sindrome da doppio schiacciamento è una neuropatia da compressione caratterizzata dal fatto di interessare due aree lungo lo stesso nervo, generalmente distanti l’una dall’altra. Un numero crescente di ricerche ha suggerito una correlazione tra alcune neuropatie periferiche come la sindrome del tunnel carpale e la compressione della radice del nervo cervicale. Il nervo è compresso o irritato nella colonna vertebrale innescando la disfunzione nelle aree più distanti del nervo, quando la parte è stressata da una seconda compressione.

Disfunzioni nella sindrome del tunnel carpale. Verghese J, Galanopoulou AS, Herskovitz S, Muscle Nerve 2000 Aug;23(8):1209-13

Questo è lo studio su 76 pazienti con sindrome del tunnel carpale (in 139 arti). Sintomi autonomici sono stati riportati in 76 arti (47 pazienti). Di questi, il 59% consisteva nel gonfiore delle dita, il 39% in secchezza del palmo, il 33% nel fenomeno di Raynaud e nel 32% nel bruciore alla mani. La risposta simpatetica della pelle aveva un rapporto sensibilità/specificità di 34/89% nella sindrome del tunnel carpale con sintomi autonomici. La presenza di disturbi autonomici era significativamente associata al genere femminile ma non all’età, alla durata della malattia, o alla gravità clinica in un modello di regressione logistica binaria. Risulta che i disturbi autonomici sono comuni (55%) nella sindrome del tunnel carpale, presentandosi con l’aumentare della gravità dei risultati elettrofisiologici.

Cura chiropratica conservativa per la cervicobrachialgia. Glick DM, Chiropr Res J, 1989; 1(3):49-52

La cervicobrachialgia, conosciuta anche come neurite brachiale o neuralgia brachiale comporta un dolore al collo e al braccio che può essere descritto come acuto, lancinante doloroso con un’insorgenza improvvisa e acuta. Il dolore è localizzato alla scapola, al lato del collo e può continuare attraverso la parte superiore del braccio. Questo è il caso di una donna di 42 anni a cui è stata diagnosticata la condizione sopra descritta. La settimana prima dell’inizio dei sintomi era caduta mentre sciava. Le radiografie alla cervicale superiore rivelarono che l’atlante si era spostato lateralmente a destra e aveva avuto una rotazione anteriore su quel lato. La paziente ha ricevuto un aggiustamento manuale della cervicale superiore. Immediatamente dopo l’aggiustamento, la paziente ha riferito un sensibile sollievo dei sintomi. Dopo 48 ore è stato fatto un nuovo aggiustamento. Tre giorni dopo è stata controllata e non ha avuto bisogno di altri aggiustamenti.

Comparazione dell’efficacia dei trattamenti conservativi medici e chiropratici per la sindrome del tunnel carpale: uno studio clinico randomizzato. Davis PT, Hulbert JR, Kassak KM, et al. Journal of Manipulative and Physiological Therapeutics, June 1998, vol.21/no.5, pp317-26.

Questo studio mostra che la chiropratica è efficace come trattamento per ridurre i sintomi della sindrome del tunnel carpale. La cura chiropratica comprendeva aggiustamenti spinali e, in aggiunta, ultrasuoni sul tunnel carpale e l’uso di supporti per il polso durante la notte.

Commento clinico: patogenesi di disordini da traumi cumulativi. MacKinnon S. Journal of Hand Surgery, Sept. 1994, 873-883.

In uno studio su 64 pazienti con disordini da stress ripetitivi, 34 dei quali avevano avuto interventi chirurgici al polso, il dolore o il fastidio al polso non era l’unico sintomo di cui si lamentavano i pazienti. La maggior parte dei pazienti aveva problemi multipli, in particolare sbilanciamento muscolare. L’elevato tasso di insuccesso della chirurgia determina nell’autore un ripensamento delle cause della sindrome: “le posture innaturali per lunghi periodi di tempo creano pressione sui nervi del collo, causando sintomi neurologici e di altro genere…anche quando la chirurgia agli arti migliora i sintomi periferici, come l’intorpidimento delle mani, persistono altri problemi associati come la rigidezza del collo o dolori alle spalle.

La doppia compressione nelle sindromi di intrappolamento dei nervi. Upton, ARM, McComas AJ. Lancet 2:329, 1973.

Dal 67% al 75% dei pazienti che hanno avuto la sindrome del tunnel carpale o neuropatie ulnari, hanno avuto anche irritazione della radice dei nervi spinali.

Trasporto di axoplasmic impedito e sindrome da doppia compressione: cibo per il pensiero chiropratico. Czaplak S, Clinical Chiropractic Jan. 1993 p.8-9.

L’autore scrive: “la chiropratica ha una vasta storia di aneddoti di pazienti i cui sintomi classici della sindrome del tunnel carpale sono stati alleviati solamente con gli aggiustamenti spinali e/o la trazione cervicale.

La sindrome del tunnel carpale come espressione di disfunzioni muscolari del collo. Skubick DL, Clasby R, Donaldson CCS et al. J Occup Rehabil 3:31-44, 1993.

Questo studio su 18 pazienti giunge alla conclusione che la sindrome del tunnel carpale può venire a causa dell’aumentata attività flessore dell’avambraccio determinata da disfunzioni muscolari del collo.

Sindrome da doppio schiacciamento: quali sono le prove? Swenson RS. J Neuromusculoskeletal System, Spring 1993; 1(1): 23-29.

Gli autori ipotizzano che una lesione nervosa vicino alla colonna vertebrale possa indebolire i nervi periferici.

Chirurgia dei nervi periferici. MacKinnon SE, Dellon AL. Thieme Medical Publishers. New York, 1988.

Nelle persone con sindrome del tunnel carpale si riscontra la compressione dei nervi vicini alla colonna vertebrale.

Sindrome da doppio schiacciamento: radiculopatia cervicale e sindrome del tunnel carpale. Osterman AL, Pfeffer G, Chu J, et al. Presented at the 41st annual American Society for Surgery of the Hand, New Orleans, LA 1986.

L’articolo descrive in dettaglio la sindrome da doppia compressione.

La neuropatia da doppia lesione: studio sperimentale e casi clinici. Nemoto et al Abstract 123, Second Int’l Congress. Boston, MA Oct. 1983.

La compressione dei nervi cervicali può bloccare la distribuzione del materiale cellulare necessario all’assone nervoso distale, come nel polso, rendendolo più suscettibile alle lesioni.

La relazione della sindrome da doppia compressione (un’analisi di 1000 casi di sindrome del tunnel carpale). Hurst LC, Weissberg D, Carroll RE. J Hand Surg 10B: 202, 1985.

Si trova una correlazione significativa tra la sindrome del tunnel carpale bilaterale e l’artrite cervicale diagnosticata radiologicamente.

La sindrome da doppia compressione: un approccio di cura chiropratico/chirurgico. Cramer SR, Cramer LM Dig of Chiropractic Economics Mar/April, 1991.

75 pazienti hanno ricevuto aggiustamenti chiropratici ed interventi riabilitativi. Si conclude che questi due approcci sono complementari e possono essere efficaci nel migliorare la prognosi e la vita dei pazienti.

Sindrome del tunnel carpale: un caso. Ferezy, JS, Norlin, WT. Chiropractic Technique, Jan/Feb 1989 P.19-22.

L’elettromiografia si è dimostrata in grado di determinare un miglioramento obiettivo in questo caso di sindrome del tunnel carpale a seguito della cura chiropratica. La ricerca trova che l’EMG superficiale è utile nel trattamento della sindrome del tunnel carpale. Prosanti MP. Advances For Physical Therapists, July 6, 1992.

I muscoli del collo possono essere coinvolti in problemi al braccio e al polso e ciò è stato oggetto di discussione per molti anni.

Un trattamento per la sindrome del tunnel carpale: valutazioni di misura oggettive e soggettive. Bonebrake AR, Fernandez JE, Marley RJ et al. Journal of Manipulative and Physiological Therapeutics, Vol.13 No.9 Nov/Dec 1990. 38 pazienti con sindrome del tunnel carpale hanno subito manipolazione spinale ed aggiustamento delle estremità, manipolazione dei tessuti soffici, cambi di dieta ed esercizi giornalieri. I risultati post trattamento mostrano miglioramenti in tutte le misure di forza e ampiezza di moto. Si è documentata una riduzione di circa il 15% del dolore e del fastidio.

Risoluzione di un caso di sindrome da doppia compressione. Flatt DW. Journal of Manipulative and Physiological Therapeutics, July/August 1994; 17(6): 395-397.

Un uomo di 63 anni soffriva da 3 anni di intorpidimento dell’anteriore della gamba destra e dolori ricorrenti del fondo schiena. La risoluzione completa dell’intorpidimento alla gamba ha seguito la cura chiropratica. Sebbene non si tratti di un problema di tunnel carpale, è interessante il fenomeno della doppia compressione, in questo caso riguarda la gamba, e la sua risoluzione con la cura chiropratica.

Manipolazione spinale. 5th edition by Bourdillon JE, Day EA, Bookhout MR: Oxford, England, Butterworth-Heinemann Ltd, 1992

“L’errata innervazione causata da lesioni dei giunti spinali è uno dei fattori principali che determinano la sindrome del tunnel carpale”, pag. 207.

Sindrome da doppio schiacciamento: cura chiropratica di una neuropatia da intrappolamento. Mariano KA; McDougle MA; Tanksley GW. Journal of Manipulative and Physiological Therapeutics,1991 May, 14(4): 262-5.

L’articolo discute la relazione tra sindrome da doppio schiacciamento e cura chiropratica.

Leave a Comment